SIF-II Il Sistema Informativo delle Frontiere

SIF-II- Sistema Informativo delle Frontiere

 

Creato appositamente da Atos Italia per il Ministero dell’Interno, il SIF-II è un sistema di riconoscimento biometrico e di controllo dei documenti, progettato per aiutare la Polizia di frontiera nel controllo di persone e documenti.  E’ in grado di fornire informazioni in tempo reale per garantire l’ammissibilità dei viaggiatori nello spazio Schengen secondo le regole comunitarie.

Il SIF è presente nei principali porti e aeroporti del paese (Roma Fiumicino, Milano Malpensa, Napoli, Venezia, etc…) e rende il controllo dei documenti dei viaggiatori rapido, sicuro e standardizzato grazie all'automazione di alcune delle fasi dell’ identificazione biometrica e del controllo dei documenti, e quindi garantisce una maggiore precisione, certezza e velocità di tali operazioni al momento del varco della frontiera nei porti e negli aeroporti.

 

Il SIF-II è la naturale evoluzione del SIF, in conformità alle nuove direttive UE per l'identificazione biometrica del titolare del documento.

 

Le principali funzioni del SIF-II includono:

 

  • Il controllo delle informazioni di sicurezza nei documenti di viaggio, sia tradizionali che elettronici
  • L’integrazione con una varietà di banche dati del Ministero dell'Interno (SDI, SIDAF, I-VIS, etc…)
  • L’integrazione con una varietà di banche dati internazionali (SIS, C-VIS, etc ...)
  • L’accesso agli elementi biometrici secondari (impronte digitali) che sono presenti sui documenti di viaggio rilasciati nello spazio Schengen
  • Il controllo delle informazioni biometriche
  • L’automazione e la standardizzazione delle procedure di back-office e di analisi dei documenti
  • La gestione centralizzata e l’organizzazione delle procedure di check-up per ogni tipo di documento.

 

Le caratteristiche principali del sistema sono:

 

  • La piena rispondenza agli standard definiti da DigitPA /AGID, ICAO, ISO e dall'UE
  • La lettura dei componenti di sicurezza, invisibili ad occhio nudo, su passaporti elettronici e ordinari, permessi di soggiorno e visti Schengen
  • I tempi di risposta nelle procedure di frontiera sono fortemente ottimizzati: 16 secondi nel caso di documenti elettronici e 6 secondi nel caso di documenti non elettronici

 

Il sistema è in grado di supportare le seguenti tecnologie:

 

  • L’acquisizione di immagini e di documenti ad alta risoluzione a tre luci: visibile, infrarossi e ultravioletti
  • La lettura e il riconoscimento degli standard ICAO (o MRZ), attraverso un processo OCR di riconoscimento ottico di alta precisione.
  • L’acquisizione delle impronte digitali
  • L’accesso, la lettura e la validazione dei dati contenuti in supporti elettronici RF.

 

I punti chiave dell'infrastruttura ICT SIF:

 

  • L’architettura è completamente virtualizzata: resistente, scalabile, flessibile, adattabile
  • È una soluzione che può essere disegnata su misura, realizzata con un elevato livello di integrazione dei migliori marchi per ciascuna delle componenti chiave, sia hardware che software
  • Si avvale di un framework di IT Governance per il controllo dei processi e la gestione del servizio.

 

Contattaci

Atos in Italia
trans-1-px
Il nostro sito utilizza i cookie. Continuando a navigare su questo sito, l'utente acconsente all’uso dei cookie per misurare e capire come le nostre pagine web sono visualizzate
e per migliorare il funzionamento del nostro sito. Se non si è d'accordo, è possibile disabilitare i cookie nel proprio browser web, come spiegato nella nostra Privacy Policy.
Accetto i cookies Elimina i Cookie